News

Sprechi negli ospedali pubblici: circa 8 miliardi di euro l’anno

Sacche di inefficienze, sovraccosti ingiustificati e sprechi di risorse negli ospedali pubblici italiani sono un mix che costa quasi 8 miliardi di euro l'anno. A dirlo è il 13/esimo Rapporto sull'attività ospedaliera in Italia 'Ospedali&Salute', promosso da Associazione Italiana Ospedalità Privata (Aiop), illustrato al Senato. Scandagliando i conti economici di tutte le 86 Aziende Ospedaliere italiane attraverso 11 categoria di spesa (come farmaci, lavanderia, utenze telefoniche o elettriche), il rapporto evidenzia un ammontare di sovraccosti generati dall'attività assistenziale, considerati in base alla quota di eccedenza sulla spesa di ciascun ricovero, pari a 2,3 miliardi di euro. Stima inoltre, per la stessa voce, altri 2 miliardi a carico dei 362 ospedali a gestione diretta da parte delle ASL. Ci sono poi da mettere in conto 1,8 miliardi di costi 'impliciti', ovvero indicati sotto altre voci di spesa, per gli ammortamenti dovuti a investimenti in macchinari e tecnologia. E, infine, 1,7 miliardi di costi impliciti per il personale, ad esempio per le cooperative che gestiscono i servizi esternalizzati. "Venti miliardi di tagli alla sanità in 4 anni, con un emorragia di 5 miliardi l'anno dal 2012 ad oggi - denuncia e Gabriele Pelissero, presidente nazionale dell'associazione che rappresenta quasi 500 strutture sanitarie private di ricovero e cura con 52.900 posti letto - non sono ancora serviti a mettere in atto un percorso concreto di ristrutturazione e riconversione organizzativa del sistema ospedaliero pubblico". 

Documentazione

Sintesi articolo per articolo di tutte le misure di interesse sanitario previste dalla Legge in materia finanziaria, recentemente approvata anche dal Senato

Scarica il Documento

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se vuoi saperne di più vai alla pagina Cookie policy