News

Un centro per la sindrome da web

Un “Centro Pediatrico Interdisciplinare per la Psicopatologia da web” è la struttura che si prenderà cura dei giovani pazienti affetti da disturbi causati da un eccessivo e scorretto uso dei mezzi informatici quali smartphone, tablet, pc, tv.

L’iniziativa, il cui avvio è prossimo, nasce dalla collaborazione tra il Policlinico Gemelli di Roma e la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica della capitale.

“Il centro, il primo in Italia che integra discipline diverse nello stesso percorso clinico – spiega Federico Tonioni, dell’Istituto di Psichiatria dell’Università Cattolica e responsabile dell’Area delle Dipendenze da Sostanze e delle Dipendenze Comportamentali del Gemelli – nasce dalla collaborazione tra l’Area Neuroscenze e l’Area Pediatrica del Policlinico Gemelli”.

I dati parlano di una media di 7 ore al giorno trascorse davanti a dispositivi elettronici, contro le 2/3 consigliate dagli esperti. Le conseguenze sono facilmente comprensibili.

Un uso non corretto e prolungato delle nuove tecnologie, infatti, influenza negativamente lo sviluppo cognitivo di giovani e giovanissimi, nonchè la loro salute psichica in generale. Problemi che si ripercuotono anche a livello comportamentale, con un crescente isolamento sociale del soggetto, e fisico, nell’ambito del quale si registra l’insorgenza di difficoltà in ambito visivo e ortopedico.

“Per il modo in cui è stato ideato – sottolinea Eugenio Mercuri, direttore dell’Istituto di Psichiatria e dell’UOC di Neuropsichiatria Infantile del Gemelli – il centro rappresenterà un’esperienza pilota in grado di affrontare il problema delle dipendenze da rete a 360 gradi, riuscendo a coprire non solo gli elementi psicologici legati alla dipendenza, ma anche le ripercussioni a livello fisico e cognitivo”.

“Per la prima volta – conclude Mercuri – si offrirà una presa in carico completa, aiutando i ragazzi e le loro famiglie ad affrontare tutte queste problematiche”.  

Documentazione

Sintesi articolo per articolo di tutte le misure di interesse sanitario previste dalla Legge in materia finanziaria, recentemente approvata anche dal Senato

Scarica il Documento

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se vuoi saperne di più vai alla pagina Cookie policy