Notizie dalle sedi regionali

Un mammografo a Rebibbia

Sono 300 le donne detenute nella Casa Circondariale Femminile di Rebibbia che potranno effettuare la mammografia in loco. Questo grazie all’installazione di un Mammografo Digitale Indiretto e di due monitor ad altissima definizione.

“Tale strumentazione – si legge in una nota della Asl Roma 2 – consente di fornire una prestazione sanitaria qualificata, ad alta tecnologia, alle donne ospiti dell’Istituto penitenziario più grande d’Italia e d’Europa, per una diagnosi precoce e al contempo una riduzione delle costose e laboriose traduzioni all’esterno per l’erogazione della stessa prestazione”  

Documentazione

Sintesi articolo per articolo di tutte le misure di interesse sanitario previste dalla Legge in materia finanziaria, recentemente approvata anche dal Senato

Scarica il Documento

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se vuoi saperne di più vai alla pagina Cookie policy