Notizie dalle sedi regionali

Reinserite nel piano di riordino discipline, con posti letto, escluse per errore nella prima versione

La giunta regionale pugliese ha approvato le integrazioni alla delibera del Piano di riordino ospedaliero (161 del 29.2.2016) «con l’errata corrige che, per un mero refuso nella prima versione, non comprendevano alcune discipline». Lo comunica l’ufficio stampa della Regione Puglia allegando le tabelle che contengono le precisazioni. Tra le discipline, con posti letto, non riportate per errore, ci sono pneumologia, reumatologia, terapia intensiva neonatale, radioterapia oncologica, neurochirugua pediatrica, neuroriabilitazione, nefrologia pediatrica, rianimazione. Inoltre, le tabelle riportano anche i servizi compresi nel Piano di riordino, tra cui ci sono emodialisi, emodinamica, radiologia vascolare e interventistica, servizio immunotrasfusionale, terapia del dolore, tossicologia, medicina iperbarica e dello sport.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se vuoi saperne di più vai alla pagina Cookie policy