Notizie dalle sedi regionali

Pazienti in sedie a rotelle, famiglie, dipendenti e amministratori delle strutture private in strada contro tetti alla spesa e tagli alla sanità. In centinaia si sono presentati all'appuntamento davanti all'assessorato regionale della Sanità, in via Roma a Cagliari. In tanti hanno indossato la maglietta bianca con la scritta azzurra "Io sono Aias", con riferimento alla struttura privata con più dipendenti e collaboratori nell'Isola, circa millecinquecento. Sono arrivati da tutti gli angoli della Sardegna con bandiere, striscioni e trombette. Obiettivo: chiedere una modifica o la cancellazione della delibera dello scorso maggio che fissa per le strutture private in convenzione un tetto di spesa dell'ottanta per cento. Con il resto che sarà poi ripartito dall'Ats.

La Giunta regionale della Sardegna ha varato la riforma della rete ospedaliera sarda. I posti letto che erano 5.901 (5.527 per acuti e 374 per post acuti) diventano 5.790 (4.801 per acuti e 989 per la post acuzie). I risparmi previsti ammontano a 134 mln in tre anni.

La proposta destinata all'approvazione del Consiglio Regionale é stata inserita tra le azioni qualificate del Piano di rientro e attuative del Piano sanitario regionale.

La Giunta, in sede di adozione, ha accolto le proposte delle associazioni rappresentative della sanità privata accreditata prevedendo nuovi tetti di spesa nell'acquisizione di prestazioni ospedaliere per gli anni 2016-2018.

Documentazione

Il DDL concorrenza approvato in Senato


Il  Senato ha approvato in via definitiva il Ddl Concorrenza. “Questo passaggio – ha commentato Federico Gelli, responsabile sanità del PD -  rappresenta un ulteriore tassello verso la piena operatività della legge sulla responsabilità professionale e la sicurezza delle cure. ... continua

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se vuoi saperne di più vai alla pagina Cookie policy