• Auxologico apre un nuovo centro sanitario in Romania

    Auxologico apre un nuovo centro sanitario in Romania

    E’ ormai ufficiale, l’Istituto Auxologico è attivamente presente in Romania. L’annuncio è stato dato nel corso del Congresso di Primavera Leggi tutto...
  • Novità sul diabete di tipo 2 in uno studio del Gemelli

    Novità sul diabete di tipo 2 in uno studio del Gemelli

    Individuato un difetto ‘chiave’ per lo sviluppo del diabete di tipo 2. In uno studio firmato dai ricercatori della Fondazione Leggi tutto...
  • Quando il cinema cura

    Quando il cinema cura

    Al via un innovativo progetto di medicina complementare che utilizza il cinema come strumento di supporto psicologico per le donne Leggi tutto...
  • Fondazione Don Gnocchi

    Fondazione Don Gnocchi

    Alla Don Gnocchi un corso per prevenire e curare le patologie dei musicisti Una iniziativa della Fondazione Don Gnocchi ha Leggi tutto...
  • Al Gemelli una web conference per la Giornata Internazionale dell’Infermiere 2021

    Al Gemelli una web conference per la Giornata Internazionale dell’Infermiere 2021

    “Infermieristica ed evoluzione del Servizio Sanitario Nazionale: Principi e Azioni per progettare il futuro” è il titolo della Giornata Internazionale Leggi tutto...
  • MusicoArteTerapia a Casa Verde

    MusicoArteTerapia a Casa Verde

    E’ tempo di MusicoArteTerapia a Casa Verde. Il Presidio riabilitativo della Fondazione Stella Maris non rinuncia alle tante attività che Leggi tutto...
  • Iniziative del Gemelli per la Giornata mondiale per l’igiene delle mani

    Iniziative del Gemelli per la Giornata mondiale per l’igiene delle mani

    “I secondi salvano la vita. Igienizza le mani! (seconds save lives clean you hands)”: questo lo slogan scelto quest’anno per Leggi tutto...
  • Malnutrizione e obesità influenzano la gravità della malattia da Covid-19

    Malnutrizione e obesità influenzano la gravità della malattia da Covid-19

    Le persone malnutrite sono più a rischio di esiti negativi in caso di infezione da SARS CoV-2. Lo rivela un’ampia Leggi tutto...
  • Al Gemelli teleconsulti gratuiti per il “mal di schiena” delle donne

    Al Gemelli teleconsulti gratuiti per il “mal di schiena” delle donne

    Il 3 maggio è la Giornata Mondiale della Spondilite Anchilosante e la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, che fa Leggi tutto...
  • Istituto David Chiossone: numerose attività a contatto con la natura per i giovani ospiti

    Istituto David Chiossone: numerose attività a contatto con la natura per i giovani ospiti

    Per i ragazzi dell’Istituto David Chiossone il mese di aprile è stato segnato da diversi eventi comuni. Si era aperto Leggi tutto...
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10

Magistero

Messaggio del Papa per la XXIX Giornata del mondiale del Malato

La fiducia alla base della cura dei malati

Leggi il Testo

  

 

 

Focus

Pronte sei proposte di legge sul fine vita

Ci siamo. Dopo quasi quattro anni dalla legge sul biotestamento, sembra essere ormai pronto un testo base per la discussione alla Camera sulla proposta di legge sul fine vita.

LEGGI

XXII CONVEGNO CEI

 

 

Presentato, nel corso di un evento on line organizzato da AGENAS, il Rapporto Sintetico di Monitoraggio delle Reti Oncologiche Regionali nella edizione del 2020.

La necessità di una rete che faciliti in modo programmatico la presa in carico del paziente oncologico – ha ricordato Enrico Coscioni, Presidente AGENAS – sin dalla formulazione della prima diagnosi e via via in tutte le attività terapeutiche e chirurgiche necessarie, è alla base della costituzione di un simile strumento. Negli ultimi anni la rete si è notevolmente sviluppata in tutto il territorio nazionale, anche nelle Regioni del Meridione d’Italia, dove all’inizio sembrava andare più a rilento. Occorre però tenere ben presente le sfide da affrontare, per capire come migliorare l’organizzazione esistente, rendendola di sempre maggiore qualità e più rispondente alle necessità della popolazione. Occorre ricordare – è stato sottolineato – che ogni paziente ha diritto di avvalersi delle migliori cure, potendo accedere alla rete da qualsiasi punto del territorio regionale.

Il monitoraggio - che ha una sua storia che si snoda attraverso 3 indagini effettuate negli anni precedenti - si basa su una griglia di 142 requisiti, suddivisi in 4 aree tematiche. Ha lo scopo di fornire una cornice metodologica che consenta di ottenere una omogeneità tra le reti regionali per procedere ad un confronto più attendibile e proficuo.

A questa IV edizione nazionale è stata aggiunta una nuova area tematica che comprende i requisiti che derivano dalla Raccomandazione del Ministero della Salute del 10 marzo 2020 per le modalità di gestione del paziente oncologico durante la pandemia da Covid-19.

Dal monitoraggio è emerso che in tutte le Regioni la presa in carico del paziente prevede l’attivazione di una equipe multidisciplinare, così come è stato individuato e formalizzato un percorso di cura integrato per il paziente con specifiche patologie oncologiche. Nella rete sono coinvolte tutte le tipologie di strutture, dalle Aziende Ospedaliere agli IRCCS, dagli Ospedali Universitari agli Hospice, dalle aziende Sanitarie Locali alle strutture private accreditate.

“Dobbiamo tenere ben presenti gli obiettivi delle Reti Oncologiche Regionali – ha dichiarato Domenico Mantoan, Direttore Generale di AGENAS a conclusione dell’incontro – che hanno il compito della totale presa in carico del paziente con il coinvolgimento interdisciplinare di tutte le diverse professionalità.

Occorre inoltre ricordare che perché queste reti funzionino è necessario inserirle nella programmazione regionale”.

“Mi preme comunque ricordare – ha concluso Mantoan - che il ruolo di AGENAS in questo settore è quello di presentare e certificare le buone pratiche organizzative, affinchè queste possano essere replicate nelle varie Regioni”.