Come più volte ribadito, ormai, tutte le società, i professionisti e le ditte individuali hanno l’obbligo di dotarsi di un indirizzo PEC (Posta Elettronica Certificata).

La PEC è un sistema di posta elettronica mediante il quale è possibile inviare e ricevere documentazione elettronica, con valenza legale, attestante l’invio e la consegna di documenti informatici, avendo così lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento. Esse assume, dunque, il valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno, per cui al ricevimento della stessa si producono i medesimi effetti che vengono prodotti dalla ricezione della classica “raccomandata A/R”.

Con l’avvento della tecnologia informatica ed anche in un’ottica di risparmio di costi, molti Enti ed Uffici, tra cui INPS ed EQUITALIA, comunicano avvisi, notifiche, cartelle esattoriali e altre comunicazioni, quasi esclusivamente tramite  PEC.

Considerata l’estrema importanza di tale strumento, si invita ad un frequente controllo dell’indirizzo PEC nonché al suo rinnovo e manutenzione e si consiglia, se possibile, di agganciare l’indirizzo PEC ad un software di gestione della posta elettronica, in modo tale da monitorare le eventuali comunicazioni ricevute evitando, così, spiacevoli conseguenze.