Un centro di 80 posti letto dedicato alla riabilitazione ospedaliera post acuzie è la nuova struttura Santo Stefano recentemente inaugurata ad Ascoli Piceno. Il Centro “Venerabile Marcucci”, con i suoi 4.600 metri quadri, amplia di molto l’offerta riabilitativa del territorio comunale, fornendo “un segnale di speranza”, come ha sottolineato il sindaco di Ascoli, Guido Castelli, in un momento particolarmente difficile per il recente terremoto che ha colpito il Centro Italia.

Un servizio di riabilitazione ospedaliera intensiva, neurologica e ortopedica, per la presa in carico di pazienti con problematiche complesse o nella prima fase dell’intervento riabilitativo successiva all’evento acuto, questa l’offerta del nuovo centro, i cui interventi avranno carattere multidisciplinare e multiprofessionale, per fornire le competenze di tutte le figure professionali coinvolte nel recupero funzionale del soggetto.

La nuova struttura, che opera in sinergia con l’ospedale cittadino, “…rappresenta un passo importante nella direzione del potenziamento della nostra offerta di salute rivolta alla città di Ascoli e la territorio limitrofo – ha spiegato l’Amministratore Delegato Stefano Enrico Brizioli – in stretta collaborazione con la sanità pubblica per la quale intendiamo continuare ad essere interlocutore sinergico”.