Firmati i nuovi Lea. A darne l'annuncio su Twitter il ministro della Salute Lorenzin.

"Il Premier ha firmato in nuovi Lea e il Nomenclatore delle protesi - scrive - passaggio storico per la sanità italiana".

Un aggiornamento che si aspettava da 15 anni e che Gentiloni ha siglato dall'ospedale, dove é ancora ricoverato. Tra le novità la ridefinizione e l'aggiornamento degli elenchi delle malattie rare, ne sono state inserite altre118, croniche ed invalidanti. Tra i disturbi definiti cronici vengono annoverati anche la sindrome di Down e l'endometriosi, patologia cronica invalidante che in Italia colpisce oltre 3 milioni di donne. La celiachia passa da malattia rara a malattia cronica. I nuovi Livelli Essenziali di Assistenza, che comprendono cure e prestazioni che il SSN si impegna a fornire gratuitamente o con il pagamento di un ticket in tutte le Regioni, si arricchiscono di un nuovo Nomenclatore della specialistica ambulatoriale, l'ultimo aggiornamento risale al 1996. Quest'ultimo introduce le prestazioni di procreazione medicalmente assistita, sia omologa che eterologa, fino ad oggi erogate solo in regime di ricovero. E ancora tra le novità, la revisione dell'elenco delle prestazioni di genetica, insieme all'inserimento della consulenza genetica.Inserite nuove prestazioni tecnologicamente all'avanguardia come l' adroterapia, una radioterapia oncologica per la cura del tumore al cervello e l'enteroscopia, che permette di effettuare la gastroscopia ingerendo una pillola al cui interno è contenuta una microcamera. Modifiche anche per i vaccini. I nuovi Lea comprendono l'anti-pneumococco, l'anti-meningococco, l'anti-varicella e l'anti-papillomavirus anche per gli adolescenti maschi.

Il Nomenclatore dell'assistenza protesica subisce anch'esso varie modifiche, tra cui l'inserimento degli arti artificiali a tecnologia avanzata.