Si chiama AIWA, Associazione Italiana Welfare Aziendale, ed è stata costituita dai primi nove operatori nel campo dei servizi di welfare aziendale.

Si tratta di una nuova realtà che intende promuovere la cultura del welfare e del wellness delle persone in azienda, accompagnando il corretto sviluppo di quella che, si legge nel comunicato diffuso dalla neonata associazione, è considerata "una delle più moderne leve di valorizzazione dei dipendenti e, di conseguenza, di incremento della competitività aziendale".

In questo senso AIWA si candida ad essere "l’interlocutore privilegiato di istituzioni, politica e parti sociali per l’individuazione delle soluzioni legislative, amministrative e pattizie favorevoli alla maturazione condivisa delle politiche di welfare attivabili in ogni luogo di lavoro".

L'associazione è stata costituita da Aon Hewitt, CIR-Food, DAY, Easy Welfare, Edenred, Eudaimon, Mercer, Sodexo, Willis Towers Watson, società che insieme rappresentano oltre il 90% di questo particolare settore, in forte espansione dopo le novità normative introdotte dalle Legge di Stabilità 2016 e dai successivi aggiornamenti inseriti nel testo del 2017.

Alla presidenza di AIWA Emmanuele Massagli, Presidente di ADAPT e docente di Pedagogia del Lavoro e di Welfare della Persona all’Università degli Studi di Bergamo, al quale l’Aris porge i migliori auguri di buon lavoro.