L’Aris Puglia tra i partecipanti all’incontro tra il Presidente della Regione Puglia, Mario Oliverio, e il Forum del terzo settore. Tema dell’incontro lo stato di attuazione della riforma del welfare. A partecipare all’incontro, insieme all’Aris regionale, i rappresentanti di Legacoop, Uneba, Confapi e Anaste.

In particolare ci si è confrontati sulla necessità di modificare la norma vigente sulla compartecipazione degli utenti alle rette per i servizi socio-assistenziali, fissando criteri equi legati al reddito Isee familiare, e definendo una franchigia minima di 6 mila euro, al di sotto della quale non è prevista alcuna partecipazione da parte del soggetto privato. Al vaglio anche l’eliminazione della compartecipazione per alcune categorie di utenti che necessitano dell’intervento dei servizi sociali, quali minori, gestanti, donne vittime di violenza.

Tra i temi sul tavolo di lavoro, la tempistica dell’applicazione della nuova retta prevista dalla Dgr 633 del 2017, che dovrà avvenire in seguito all’adeguamento del personale entro il prossimo 30 giugno.

Tutti concordi nel considerare necessaria, per la completa attuazione della riforma, una fase di accompagnamento dei Comuni, anche attraverso la predisposizione di un progetto, a guida della Regione, che sostenga la formazione del personale degli uffici. Per la ristrutturazione delle strutture private per minori, disabili e anziani autosufficienti, i partecipanti hanno deciso che i Dipartimenti regionali programmazione e lavoro predisporranno un bando pubblico, condiviso con il Terzo settore, utilizzando fondi comunitari Fesr.

Aggiornamento Convenzioni