Via libera dal Garante degli sciopero alla nuova regolamentazione inserita nell’ultimo rinnovo della convenzione della medicina generale. Il Garante nella delibera di valutazione d’idoneità ricorda le misure contenute nel nuovo Acn:
- L’indicazione di un preavviso di ‘almeno 10 giorni
- La fissazione del termine di 5 giorni per la comunicazione della revoca dell’astensione al fine di evitare il ‘cd. Effetto annuncio’
- La precisa indicazione delle modalità di svolgimento delle procedure di raffreddamento e di conciliazione
- La determinazione in 48 ore della durata massima della prima azione di sciopero
- La determinazione in 72 ore, della durata massima delle azioni di sciopero successive alla prima, con la specifica che se effettuate in a ridosso dei giorni festivi, non potranno superare le 24 ore
- La previsione, nel caso di proclamazione di scioperi distinti nel tempo, incidenti sul medesimo bacino d’utenza, da parte della stessa o di altre organizzazioni sindacali, di un intervallo minimo di 48 ore
- L’individuazione dei periodi di franchigia: mese di agosto, nei 5 giorni che precedono e seguono le elezioni europee, nazionali e referendarie
- L’individuazione delle prestazioni indispensabili da garantire durante lo sciopero.

Nella sezione documentazione pubblichiamo la nuova regolamentazione e la notifica del Garante

Aggiornamento Convenzioni