Nella Manovra 2019 il debito pubblico cresce, ma alla sanità non spettano nemmeno le briciole. E' la denuncia della Fondazione Gimbe, che ha condotto un'analisi della nota di aggiornamento al Def 2018, da cui emergono "tutte le contraddizioni di una manovra che porta alle stelle il debito sacrificando le tutele pubbliche. La sanità continua a rimanere fuori dall’agenda politica e nonostante le dichiarazioni di intenti del contratto di governo - elenca - nessun rilancio del finanziamento pubblico, pochi interventi realmente innovativi e dubbi sulle reali coperture. Non solo. Cala il silenzio su rinnovi contrattuali, sblocco dei nuovi Lea ed eliminazione del superticket".

Aggiornamento Convenzioni