La Commissione di garanzia dell'attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali ha bocciato per «mancato rispetto della regola dell'intervallo» la prima giornata di sciopero del 9 novembre indetta dalle sigle sindacali della dirigenza medica e sanitaria, che ora sono in procinto di decidere la data alternativa. La seconda giornata è quella del 23 proclamata da Aaroi Emac.

Aggiornamento Convenzioni