Approvato dal Senato il testo del decreto semplificazionicon 142 voti favorevoli e 74 contrari.  Passa ora all'esame della Camera. Dopo lo stralcio di ben 62 emendamenti tra quelli già approvati dalle Commissioni riunite Affari Costituzionali e Lavoro, dall'Assemblea di Palazzo Madama è arrivata una nuova stretta sulle misure per la sanità. Oltre alle misure per la medicina generale, passano però l'esame dell'Aula l'emendamento 1.34 (cancellazione raddoppio Ires no profit e ospedali) e 9.0.500 (modifica del comma 687 della manovra, payback e ulteriori esoneri per fatturazione elettronica nel 2019). Mentre il 9.041 (tetto spesa personale e altre norme sul personale Ssn) viene accolto solo come futuro ordine del giorno.