Il taglio di 261 milioni di euro dalla spesa per il  sociale (50 alle non autosufficienze e 211 alle politiche sociali) sembra scongiurato. La decisone di ripristinare le dotazioni originali dei due fondi è stata condivisa tra il ministro del Lavoro e politiche sociali Poletti e una delegazione delle Regioni guidata dal presidente Bonaccini. L’incontro, richiesto dal Presidente Bonaccini, era finalizzato ad esaminare la situazione che si è determinata a seguito dell’intesa -raggiunta nella seduta del 23 febbraio scorso in Conferenza Stato-Regioni sul documento concernente il contributo alla finanza pubblica delle regioni- che ha determinato una riduzione dei trasferimenti al fondo nazionale per le politiche sociali e al fondo per le non autosufficienze. Nel corso dell’incontro, il Ministro Poletti e il Presidente Bonaccini hanno convenuto sulla necessità di riportare la dotazione di risorse all’ammontare precedente all’intesa. E proprio con la finalità di ripristinare l’entità delle risorse destinate al fondo per le non autosufficienze e alle politiche sociali, il Presidente Bonaccini ha espresso la volontà delle Regioni di procedere ad un recupero delle risorse da destinare alle non autosufficienze e il Ministro Poletti, a sua volta, ha espresso la volontà del Governo di intervenire per recuperare le risorse da destinare al rafforzamento delle politiche sociali.