Inviato alle Camere dal ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, il decreto di riparto per l’assegnazione del Foe, Fondo ordinario per gli enti e le istituzioni di ricerca. Il 2017 vede uno stanziamento di 1.609.510.970 euro, somma che giunge a 1,7 miliardi per l’aggiunta dei 68 milioni della quota premiale del fondo e di altre voci vincolate.

Come spiega in una nota il Miur, nell’ambito del Foe, che mantiene inalterata, rispetto allo scorso anno, la quota ordinaria degli enti, i fondi sono dipartiti destinando 514,7 milioni ad attività di ricerca a valenza internazionale inclusive del fondo per l’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea, e 32,9 milioni a progetti di carattere straordinario. A questi si aggiungono circa 800 mila euro da impiegare per la chiamata diretta di ricercatori e tecnologi italiani o stranieri con una qualificazione scientifica molto elevata.