È ripreso  in Aula al Senato il dibattito sul disegno di legge annuale sulla concorrenza, e si è subito riaperto uno scontro sulle farmacie, ed in particolare sulla mancata liberalizzazione della vendita di tutti i farmaci di fascia C.Per il momento le parti politiche restano dietro barricate pressoché insormontabili: chi spinge per la liberalizzazione chi difende la vendita esclusiva in farmacia. Il dibattito si preannuncia lungo e spinoso. In gioco ci sono tanti, troppi interessi.