Il piccolo Raul è stato battezzato. Affetto da grave disabilità, in attesa di una nuova famiglia, in cura da circa un anno presso il centro “Bignamini” di Falconara della Fondazione Don Gnocchi, il piccolo ha ricevuto il sacramento del battesimo nella cappella della struttura marchigiana, che, al momento, è la sua casa.

Ad officiare il rito l’Arcivescovo di Ancona Osimo, monsignor Angelo Spina.

Nato il 25 ottobre, proprio il giorno in cui ricorre l’anniversario della nascita del beato don Carlo Gnocchi  e la festa di beatificazione, Raul, i cui genitori naturali hanno rinunciato alla potestà genitoriale, è stato ricoverato per alcuni mesi all’Ospedale Pediatrico Salesi di Ancona. Nel luglio dello scorso anno è entrato nell’Unità Speciale per disabilità gravi in età evolutiva del Centro Bignamini, per l’assistenza riabilitativa, in attesa di una futura collocazione presso una casa famiglia e un’auspicabile affido e adozione così da rendere il suo futuro più sereno.  Il piccolo è affetto da ritardo nello sviluppo, ha una capacità motoria molto limitata pur avendo quasi due anni e ha necessità di assistenza continua.

A fare da padrini, Agnese e Federico, due infermieri del Centro “Bignamini”, che con particolare attenzione hanno accudito il piccolo Raul in questo periodo.

Presenti alla cerimonia gli altri pazienti del reparto, le loro famiglie, gli operatori, i volontari dell’AVULSS e i volontari “Don Gnocchi, un’unica grande famiglia allargata, che in questo anno si è presa cura del bimbo.