Un litro di soluzione da bere per la pulizia del colon invece degli attuali quattro. È questa la novità che la Fondazione Poliambulanza di Brescia offre ai pazienti che si rivolgono alla struttura sanitaria per svolgere una colonscopia. La nuova preparazione (Plenvu) è a base di polietilenglicole (Peg) e mantiene inalterato il consolidato profilo di sicurezza e di efficacia nonostante la minore dose. "A conferma della totale sovrapponibilità della nuova preparazione rispetto alle preparazioni attualmente in uso, Poliambulanza ha collaborato a un lavoro scientifico internazionale in fase di pubblicazione ed è coinvolta in prima linea in uno studio sperimentale italiano" si sottolinea in una nota. "Con oltre 5 mila esami ogni anno siamo ai primi posti in Lombardia per numero di test effettuati - afferma Cristiano Spada, Responsabile dell'Uo di Endoscopia digestiva presso poliambulanza.

"La riduzione del dosaggio per la preparazione determina importanti benefici in termini sia di compliance che di tollerabilità. Assumere alti volumi di soluzione è senza dubbio difficile e gravoso per il paziente. Oltre ai problemi di palatabilità ci sono anche le tempistiche da osservare che rendono la preparazione particolarmente fastidiosa e invasiva. Questo fa sì che alcuni pazienti non riescono a completare la preparazione: ne risulta una scarsa pulizia del colon che limita la capacità diagnostica della colonscopia. Poter consumarne un solo litro, suddiviso in due dosi, riduce notevolmente il disturbo e, potenzialmente, limita il numero di pazienti che non riescono a completare la preparazione".