Nell’ambito del programma dell’undicesima edizione del “Festival Internazionale del Cinema Nuovo” di
Gorgonzola (Mi), organizzato dal 4 al 6 ottobre dall’Associazione Romeo Della Bella e riservato a
cortometraggi interpretati da persone con disabilità, c’è anche un evento che riguarda direttamente la
Fondazione Don Gnocchi nella sua veste di partner ufficiale della rassegna.

E’ infatti fissata per venerdì 5 ottobre, alle ore 17.30, nella Sala Polifunzionale del Centro “Girola-Don
Gnocchi” di Milano (via Girola, 30) - nell’ambito dei festeggiamenti per il ventesimo anniversario di attività
della struttura - una tavola rotonda dal titolo “La luce dentro - Il cinema che cura” dedicata al rapporto fra
cura, ricerca scientifica, cinema e tv, a cui prenderanno parte don Vincenzo Barbante (presidente
Fondazione Don Gnocchi), Antonio Troisi (r esponsabile Presidio Nord 3 - Centro “Girola-Don Gnocchi”),
Francesco Converti (direttore generale Fondazione Don Gnocchi), Maria Chiara Carrozza (direttore
scientifico Fondazione Don Gnocchi), Gabriella Bottini (direttrice del Centro di Neuropsicologia Cognitiva
ASST “Grande Ospedale Metropolitano” Niguarda e Ordinario Università degli Studi di Pavia), Mirko Pajè
(direttore creativo coordinamento immagine Mediaset e direttore artistico Festival del Cinema Nuovo),
Matteo Pavesi (direttore Fondazione Cineteca Italiana), Fulvia Salvi (presidente MediCinema Italia Onlus),
Gerardo Salvato (assegnista di ricerca Università degli Studi di Pavia e di Neuropsicologia Cognitiva ASST
“Grande Ospedale Metropolitano” Niguarda), Mauro Mauri (medico responsabile Centro “Girola – Don
Gnocchi”) e Anna Carretta (pedagogista e formatrice).

Nell’occasione verrà anche presentato il progetto di ricerca che vede la Don Gnocchi collaborare con il
Centro Neuropsicologia cognitiva dell’ospedale di Niguarda, la Cineteca di Milano e Medicinema e saranno
proiettati “Cortometraggi originali” per il Ciack della Cineteca Italiana, insieme al miglior “Documentario
sociale” individuato con il “Premio Fondazione Don Gnocchi” nell’ambito del “Festival Internazionale del
Cinema Nuovo”.