Servire la vita significa rispettarla ed assisterla fino al suo compimento naturale. Tra le figure più coinvolte, il cappellano degli Hospice svolge un delicato lavoro di accompagnamento spirituale nei confronti del malato, della sua famiglia, degli operatori sanitari che svolgono una preziosa opera di assistenza dedicata e complessa. Nell'ambito del percorso di studio del Tavolo degli Hospice cattolici, l’Ufficio Nazionale della CEI per la Pastorale della Salute ha deciso  di proporre un invito particolare per una giornata di studio ed approfondimento che si terrà a Roma, il 18 febbraio 2019 presso la sede CEI di Via Aurelia 468.

Sono invitati:
I cappellani e gli assistenti religiosi degli Hospice in Italia, sia quanti sono membri effettivi dello staff o dell’equipe dell’Hospice o dell’Unità di Cure palliative (anche cure domiciliari), sia i cappellani che prestano servizio part-time o volontario. L'iscrizione è gratuita e obbligatoria.

Programma della giornata:
09.30  Santa Messa
10.30  Introduzione ai lavori - Massimo Angelelli
10.45  Cure palliative e Hospice - Guido Miccinesi
12.00  Alcuni dati della letteratura: lavorare insieme - Tullio Proserpio
13.30  Pranzo
14.30  L’assistenza e l’accompagnamento al morente - Carlo Abbate
15.45  La CEI e cura della vita umana - Massimo Angelelli
16.30  Conclusione dei lavori