Nell’ambito del progetto “Da vicino nessuno è normale”, finanziato dal Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio Civile Nazionale nel nuovo bando 2020, la Fondazione Don Gnocchi offre l’opportunità di svolgere un anno di servizio civile a supporto di persone non autosufficienti, affette da disturbi psichici o gravi patologie invalidanti.

Il progetto mira a incrementare il livello d’inclusione nei servizi per persone con disabilità, sia diurne che residenziali, contaminando e coinvolgendo il territorio in iniziative e attività di carattere educativo, sportivo, culturale e ricreativo.

 Sedi del progetto, che si svolgerà nel corso del prossimo anno, i Centri di Milano (“S. Maria Nascente” e “Vismara”), Pessano con Bornago (Mi), Legnano (Mi), Seregno (Mb), Inverigo (Co), Roma e Falconara Marittima (An). Si tratta di alcune fra le più importanti strutture della Fondazione Don Gnocchi, presente in Italia con 28 Centri, che svolgono attività sanitaria e di ricerca nel settore della riabilitazione.

Alle 42 posizioni previste dal bando possono accedere giovani dai 18 ai 28 anni. L’attività dei Volontari del Servizio Civile prevede un impegno di 25 ore settimanali con un compenso di 433,80 euro mensili e un pasto gratuito al giorno. Le candidature vanno presentate entro il prossimo 10 ottobre attraverso la piattaforma “Domanda on Line” (domandaonline.serviziocivile.it). Per maggiori informazioni e per ricevere supporto nella presentazione della domanda è possibile anche rivolgersi al Servizio “Volontariato e Servizio Civile” della Fondazione Don Gnocchi (Tel. 02.38264696 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).