Due interi reparti dedicati ai pazienti positivi al Covid-19 per un totale di 39 posti letto, così il Presidio Sanitario San Camillo di Torino ha risposto alla richiesta di aiuto della Regione Piemonte e del Dipartimento dell’unità crisi coordinata dal DIRMEI (Dipartimento Internazionale Funzionale a Valenza Regionale “Malattie ed Emergenze Infettive”).

Insieme alla presa in carico dei positivi al coronavirus (con una gravità di media e bassa intensità) la struttura prosegue l’attività ordinaria e le prestazioni ambulatoriali per rispondere in modo adeguato alle esigenze dei cittadini. Naturalmente ciò presuppone una complessa organizzazione aziendale che separi completamente il percorso dedicato ai malati covid da quello riservato agli altri pazienti. I reparti del Presidio sono infatti stati verificati dalla Commissione di Vigilanza dell’Arpa, che ne ha validato la predisposizione e l’organizzazione.