Gioia ed emozione tra gli ospiti e gli operatori della Fondazione Istituto Antoniano per la visita dell’Arcivescovo di Napoli Mons. Domenico Battaglia alle strutture di Ercolano e Portici.
Venerdì 24 settembre, accolto dal presidente della Fondazione Padre Giuseppe De Crescenzo, l’Arcivescovo ha visitato dapprima la comunità alloggio “Casa del Sole” dove Justice, Antonio, Francesco, Vincenzo, Michele lo hanno salutato con grande entusiasmo e hanno trascorso con lui alcuni momenti di vita quotidiana. Presso la sede centrale della Fondazione, in via Madonnelle ad Ercolano, Mons. Battaglia ha tenuto un lungo incontro con la dirigenza, il presidente emerito padre Eduardo Fiscone e il professor Pasqualino Vertucci, per quasi 60 anni alla guida dell’istituto. Nel corso dell’incontro sono state illustrate le molteplici attività a servizio delle persone con disabilità, le iniziative sanitarie e sociali e i progetti in opera, inclusa la missione in Africa di cui l’Antoniano è promotore da alcuni anni. L’Arcivescovo infine si è recato presso il semiconvitto dell’Antoniano, dove si è svolta la parte più intensa ed emozionante della visita, con l’incontro con gli adolescenti e gli adulti ospiti della struttura. Mons. Battaglia ha risposto alle domande di Francesca incuriosita dal nuovo visitatore, è stato guidato da Sandra nel laboratorio di cucito, ha apprezzato la perizia con cui i ragazzi del laboratorio di pelletteria danno vita ad oggetti straordinari ed ha avuto, per tutti, parole di profonda vicinanza e affetto. Riprendendo il tema della canzone Essere Umani, intonata dai ragazzi dell’Antoniano, ha salutato tutti sottolineando il valore dell’Amore che “ha vinto, vince e vincerà”, sempre.