Un evento informativo e di sensibilizzazione sul tema dell’autismo rivolto alle famiglie e aperto ad operatori e studenti, è così che l’IRCCS Oasi di Troina, da tanti anni impegnato in questo campo, vuole celebrare la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, indetta in tutto il mondo il prossimo 2 aprile.

L’iniziativa è prevista il 1aprile, tramite piattaforma on-line, dalle 17.30 alle 19.00. La partecipazione è gratuita e si potrà accedere attraverso il link: https://itlav.zoom.us/j/87055037847.

L’ Oasi di Troina vanta un modello antesignano su questo disturbo del neurosviluppo, caratterizzato da un approccio multidisciplinare e interdisciplinare per un coinvolgimento globale della persona e della sua famiglia. Il protocollo diagnostico adoperato dall’Istituto prevede una valutazione clinica globale effettuata da un’équipe multidisciplinare, che si avvale di tutte le consulenze e delle indagini strumentali e genetiche ritenute necessarie per pervenire ad un inquadramento diagnostico completo.

Inoltre, il protocollo psicodiagnostico adottato nella struttura fa ricorso ai principali strumenti ritenuti “golden standard” per la diagnosi (ADOS, ADI-R) e consente di definire il profilo di funzionamento neuropsicologico per tutte le età. 

I percorsi terapeutici proposti, organizzati in cicli di ricoveri estensivi ed intensivi con o senza accompagnatore ed in DH, coprono tutto l’arco di vita e si basano su interventi “evidence based” (TEACCH, ABA, approcci psicosociali) per i quali l’IRCCS ha formato e continua a formare i propri operatori, avvalendosi di esperti nell’ambito nazionale e internazionale.

Sono oltre 500 le persone con autismo che nell’ultimo anno hanno fatto almeno un accesso all’interno dell’Irccs Oasi, che ha continuato e continua a garantire il suo impegno, l’attività e il servizio, nonostante la pandemia.

L’Oasi è impegnata in diversi gruppi di lavoro sull’autismo. Attraverso i suoi professionisti partecipa infatti alla stesura delle linee guida sull’autismo dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), e prende parte al Tavolo sull’autismo promosso dall’Ufficio nazionale per la pastorale della salute della Conferenza Episcopale Italiana (CEI).