L’assistenza sanitaria e farmaceutica nelle popolazioni migranti è il tema alla base del progetto “Accesso ai farmaci, un diritto umano”, un’iniziativa che AIFA e ministero della Salute conducono insieme e che presenteranno a Roma il prossimo 15 gennaio, presso l’Auditorium del ministero, a Lungotevere Ripa 1.

L’accesso alle cure farmacologiche come diritto inalienabile della persona, a prescindere dalle condizioni socio-economiche e dallo status giuridico è il principio che il progetto vuole portare avanti proprio nell’anno giubilare della Misericordia, e che andrà ad animare anche la “Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2016” il prossimo 17 gennaio, quando all’iniziativa sarà dato l’avvio ufficiale.

Magistero

Il comandamento della prossimità responsabile

Papa Francesco, in un messaggio  indirizzato a Monsignor Vincenzo Paglia, Presidente della Pontificia Accademia per la Vita in occasione del Meeting Regionale Europeo della World Medical Association sulle questioni del “fine-vita” ...Leggi tutto

Servizio Avvenire su Villaggio Eugenio Litta