Dagli Stati Uniti le nuove linee guida per le otiti medie nei bambini. L’American Academy of Otolaryngology-Head ad Neck Surgery Foundation le ha rese note su “Otolaryngology-Head and Neck Surgery”, in sostituzione della precedente edizione datata 2004.

Principale causa di alterazione dell’udito nei bambini dei Paesi industrializzati, le otiti medie con versamento sono tra le affezioni più frequenti nei primi 5 anni di età, nel corso dei quali più del 90% dei soggetti lamenta almeno un episodio. Ogni anno negli Usa vengono registrati oltre 2,2 milioni di casi, con una spesa sanitaria di 4 miliardi di dollari.

I dati a disposizione degli esperti denunciano ancora oggi l’uso, in alcuni casi, di trattamenti inappropriati quali l’uso di antibiotici, che contribuisce alla diffusione dell’antibioticoresistenza, l’impiego di steroidi nasali, e l’adenoidectomia nei bambini al di sotto dei 4 anni.  

Tra le indicazioni della nuova edizione maggiori informazioni sull’otoscopia pneumatica e sulla timpanometria. Particolare attenzione è suggerita inoltre per i casi con frequenti recidive e per gli episodi con una durata superiore ai tre mesi.