Il governo "intende perseguire la corruzione nel sistema sanitario senza fare sconti e in modo
duro. Quelli della Lombardia sono fatti gravissimi che hanno interessato uno dei sistemi sanitari migliori in Italia, se non in Europa, e mi auguro che non compromettano la credibilita' di questo sistema". Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, durante il question time alla Camera in
relazione agli episodi corruttivi in ambito sanitario. "Queste vicende - ha aggiunto Lorenzin - devono spronarci nel cammino intrapreso, introducendo anticorpi meno permeabili. Iniziative
concrete da me gia' avviate in alcuni casi sono gia' completate", e' un modo per agire sulla governance del sistema "anche per avere un quadro chiaro e trasparente". Lorenzin ha ricordato che in fatto di gare per acquisto di beni e servizi sanitari sono state adottate misure ad hoc". Ed ha assicurato "non ci fermeremo qui, sono gia' al lavoro tavoli tematici per avere ulteriori misure di trasparenza, anche per gli incarichi, rotazione degli incarichi, acquisti. L'auspicio e' che le regioni adottino al piu' presto tutti gli strumenti a loro disposizione e immunizzare il sistema sanitario dalla corruzione".