I medici non scioperano ma restano sul piede di guerra: i sindacati fissano già l'appuntamento alla Leopolda tra fine aprile e inizio maggio. Prosegue dunque lo stato di agitazione della categoria, che andrà avanti con la protesta delle «cento piazze» per far conoscere ai cittadini le ragioni del malessere  a cominciare da  Firenze. «Lo sciopero è stato rinviato – spiegano i camici bianchi  - ma le manifestazioni riguardo alla vertenza salute continuano con assemblee, incontri e riunioni in tutta Italia”.