La giunta regionale abruzzese, su proposta dell’assessore alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci, ha approvato la delibera che recepisce le recenti disposizioni nazionali in materia di Lea (i livelli essenziali di assistenza), “ponendo l’Abruzzo in linea con le Regioni italiane più virtuose sul fronte sanitario”, si legge in una nota della Regione. Il provvedimento contiene, in particolare, novità per quanto riguarda i pazienti affetti da malattie rare o croniche e invalidanti, per i quali viene introdotto il diritto all’esenzione dalla partecipazione al costo di tutte le prestazioni sanitarie e diagnostiche legate alla patologia. E’ previsto anche l’adeguamento della Rete regionale delle malattie rare, che a breve sarà formalizzato con un distinto provvedimento di giunta. Viene infine avviato un percorso finalizzato al riconoscimento di quelle ulteriori prestazioni di assistenza protesica, assistenza integrativa e assistenza specialistica a tutela della maternità, per le quali le regioni sono in attesa dei previsti regolamenti nazionali di attuazione.

Aggiornamento Convenzioni

Documentazione