Sarà una ragazza costretta a vivere la sua vita su una sedia a rotelle ad interpretare il ruolo di Maria di Nazareth nel Presepe vivente Vivente “Aspettando i Re Magi” organizzato dalla Pro Loco di Fratta Todina  in collaborazione con il Centro Speranza e con il patrocinio del Comune. Il pomeriggio del 6 gennaio, a partire dalle ore 15,30 sarà possibile infatti immergersi nell’antica atmosfera del Presepe nel suggestivo borgo medievale umbro troveranno spazio rappresentazioni dal vivo di antichi mestieri e scene di vita quotidiana raffigurate da un numero significativo di figuranti volontari, protagonisti anche i bambini e i ragazzi ospiti del Centro Speranza insieme ai loro educatori. Un esempio di collaborazione e di concreta inclusione sociale che arricchisce di valore un genere di evento che, in Umbria, trova la sua più rilevante espressione.

Uno spettacolo con danze e canti sarà portato sul palcoscenico dell’Oratorio Santa Cecilia di Perugia il prossimo 24 novembre. Ad organizzare l’evento, dal titolo Capodarco in Musica 3, la Comunità Capodarco di Perugia Onlus, in collaborazione con l’Associazione Amici di Riccardo. Ad intrattenere gli spettatori saranno persone diversamente abili, accolte presso la Comunità perugina, che si cimenteranno in varie performance danzanti e canore.