Inversione di tendenza per quel che concerne i tempi di Attesa (Tda) nelle strutture laziali. Si sarebbe passati, infatti, dal 50% del 2015 all'80% registrato nel 2018 - con un trend del 62,2% nel 2016 e del 70% nel 2017 - nelle prestazioni erogate entro i tempi indicati dalla Legge nazionale.
La Regione Lazio ha predisposto un sistema di rivelazione dei tempi di attesa (Tda) per le prime visite e per gli esami strumentali che monitora ogni settimana 43 visite ed esami diagnostici, come ad esempio visite oncologiche, urologiche, Tac, Risonanze, visite ortopediche o mammografie. I dati sono consultabili sul portale salutelazio.it, con un apposito sistema interattivo e si riferiscono agli esami strumentali con una precisa divisione per classe di priorità, assegnata dal medico prescrittore: Urgente (U), Breve (B) o Differibile (D), quest'ultima classe suddivisa a sua volta nelle strumentali differibili. Nel portale si indicano i colori e l'indice Tda: verde indica il rispetto dei tempi per almeno il 90% del totale delle prenotazioni, giallo invece indica che le prenotazioni entro lo standard sono comprese tra il 50 e l'89%, rosso, infine, indica che le prenotazioni entro lo standard sono minori del 50% sul totale delle prenotazioni per il periodo selezionato.

Documentazione

“Gustare la vita, curare le relazioni”: XXII Convegno Nazionale di Pastorale della Salute

Si svolgerà in due sessioni il prossimo Convegno Nazionale di Pastorale della salute organizzato on line dall’Ufficio Nazionale della CEI per la Pastorale della Salute. Dal 3 al 10 maggio si svolgeranno 14 sessioni tematiche, dall’11 al 13 maggio tre sessioni plenarie.

Scarica il programma