La Commissione Sanità del Consiglio regionale della Puglia ha approvato all’unanimità la proposta di legge contenente le modifiche alla legge regionale di istituzione del Consiglio sanitario regionale. “Le modifiche proposte dal  presidente della Commissione Sanità Pino Romano – spiega una nota del Consiglio - , hanno emendato l’originaria norma condividendo e recependo le osservazioni formulate dal Dipartimento per gli Affari regionali per evitare eventuali aspetti di incostituzionalità della legge regionale, allo scopo di risolvere la materia dell’eventuale contendere tra gli Organi dello Stato”.

Gli interventi riguardano in particolare le parti relative agli oneri per il funzionamento del Consiglio sanitario regionale e dei suoi organi, come il rimborso spese, sopprimendo la diaria o qualsiasi altra forma di emolumenti. “In questo modo le spese di partecipazione alle sedute non saranno a carico delle strutture sanitarie di provenienza”, spiega la nota. Altra modifica riguarda invece lo svolgimento dell’attività istruttoria finalizzata alla formulazione dei pareri del Consiglio sanitario, per la quale ci si deve avvalere delle Sezioni regionali competenti in materia sanitaria.

Magistero

Il comandamento della prossimità responsabile

Papa Francesco, in un messaggio  indirizzato a Monsignor Vincenzo Paglia, Presidente della Pontificia Accademia per la Vita in occasione del Meeting Regionale Europeo della World Medical Association sulle questioni del “fine-vita” ...Leggi tutto

Servizio Avvenire su Villaggio Eugenio Litta