La Giunta regionale della Sardegna ha varato la riforma della rete ospedaliera sarda. I posti letto che erano 5.901 (5.527 per acuti e 374 per post acuti) diventano 5.790 (4.801 per acuti e 989 per la post acuzie). I risparmi previsti ammontano a 134 mln in tre anni.

La proposta destinata all'approvazione del Consiglio Regionale é stata inserita tra le azioni qualificate del Piano di rientro e attuative del Piano sanitario regionale.

La Giunta, in sede di adozione, ha accolto le proposte delle associazioni rappresentative della sanità privata accreditata prevedendo nuovi tetti di spesa nell'acquisizione di prestazioni ospedaliere per gli anni 2016-2018.