Con la risoluzione n. 81/E del 25/09/2015, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito che nel caso in cui il conservatore dei documenti informatici sia un soggetto diverso dal contribuente e/o dal depositario delle scritture contabili, non occorre dare comunicazione all’Amministrazione Finanziaria del luogo di conservazione dei documenti fiscali, tramite il modello AA7/AA9, in quanto tali dati sono già obbligatoriamente indicati nel manuale di conservazione tenuto dal conservatore stesso (c.d. “Responsabile della conservazione sostitutiva).

 ***********

 Approfittiamo dell’occasione per richiamare l’attenzione alla nostra circolare n. 5/2015 “FATTURAZIONE ELETTRONICA” sul concetto di conservazione sostitutiva delle fatture emesse alla Pubblica Amministrazione, di seguito riportato:

la conservazione digitale decennale (c.d. sostitutiva) delle fatture elettroniche è obbligatoria entro 3 mesi dal termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta nel corso del quale sono state emesse le fatture.

Quindi per i soggetti con esercizio coincidente con l’anno solare, le fatture elettroniche emesse nel 2014 dovranno essere conservate in maniera sostitutiva entro e non oltre il 31/12/2015.

 

Ciò premesso, lo studio è a Vs disposizione per darVi adeguato supporto affinché venga adempiuto il suddetto obbligo entro i termini di legge.

Documentazione

Papa Francesco alla Don Gnocchi
Non stancatevi di servire gli ultimi

Giovedì mattina, 31 ottobre, Papa Francesco ha ricevuto in udienza la Fondazione Don Carlo Gnocchi in occasione del decimo anniversario della beatificazione del fondatore.
Durante l’incontro il Papa ha pronunciato il seguente discorso che pubblichiamo all’interno.

Leggi